lunedì 11 giugno 2012

FUORI DAL GUSCIO (libri giovani che cresceranno)


DUE POLLEKE 

Feltrinelli con molto tempismo, pubblica un testo del ’99 di Guus Kuijer, scrittore olandese premiato quest’anno con il Premio Astrid Lingren: si tratta di Per sempre insieme, protagonista una ragazzina, Polleke, presente anche in altri romanzi, che hanno dato vita anche ad un film.
Polleke è un grande personaggio, molto vicino per certi versi a Pippi Calzelunghe, ma con problematiche decisamente più adulte. E’ una ragazzina di undici anni, divisa fra i genitori separati, a loro volta persi in nuovi amori, disavventure con la legge, percorsi di vita indecifrabili (il padre è un poeta che non ha scritto nessuna poesia). I suoi punti di riferimento sono i nonni, i più tolleranti e comprensivi che si siano mai visti, il quasi fidanzato Mimun, di origini marocchine, l’amica Caro e la nuova vitellina, che verrà chiamata, guarda il caso, Polleke.
Questa volta, nonostante la durezza delle situazioni (un padre drogato e inaffidabile) e il linguaggio esplicito, che fa riferimento, per esempio, alle famiglie ‘anomale’, con genitori omosessuali, lo stile è leggero, ironico, segue il pensiero sbarazzino di una ragazzina decisa a cavarsela nonostante tutto: nonostante la madre si innamori del suo maestro, nonostante i genitori di Mimun ostacolino il loro fidanzamento, nonostante il padre conviva con una donna orribile, per poi lasciarla, nonostante lui finisca in galera.
In realtà Polleke ha dei solidi ancoraggi, i suoi nonni la comprendono veramente, accettano il suo modo di esprimere la religiosità e ne assecondano il bisogno di tenerezza, di sicurezza, di calore, tutto simbolicamente rinchiuso nel dono di una vitellina neonata, con cui dormire abbracciata.
Polleke, a differenza del padre, le poesie le scrive:

Polleke per uno fa una Polleke
Polleke per due fa due Polleke
per sempre insieme
amen’

Poesie che sono un po’ anche preghiere, perché quello che c’è di buono duri per sempre, perché le cose storte si raddrizzino. Amen.

Per sempre insieme, amen”, G. Kuijer, Feltrinelli kids 2012
Età di lettura consigliata dai dodici anni



Eleonora

Noterella al margine. Di questo autore, che seguiamo sempre con estremo interesse, abbiamo già parlato anche in un altro post dedicato ad un altro suo libro, uscito lo scorso marzo: Graffi sul tavolo (Salani, 2012)




2 commenti:

  1. Interessante :D

    Se ti va, passa a dare un occhiata al mio blog

    http://reader-addicted.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Fatto, Alex! giovane blog e giovane blogger. Mi sembra una grande idea, quella di metterci la faccia...ci sentiremo spesso, è una minaccia e una promessa.

    RispondiElimina