mercoledì 6 agosto 2014

FUORI DAL GUSCIO (libri giovani che cresceranno)


"MA SEGUITIAMO ANGELICA CHE FUGGE"

Una curiosa coincidenza ci presenta due novità, nella narrativa per ragazzi, che riscoprono un capolavoro della letteratura italiana, quale è L'Orlando furioso di Ariosto.


Curiosa perché il testo, complesso come pochi, ma denso di storie fantastiche, di personaggi che sono rimasti nella tradizione letteraria, per esempio nel teatro dei pupi siciliani, ma anche nel linguaggio comune, è stato poco visitato nella recente produzione editoriale dedicata ai ragazzi.
Ci prova ora Idalberto Fei, che pubblica, con La Nuova Frontiera junior, Orlando furioso e innamorato, con le illustrazioni di Rita Petruccioli.
Tutto prende il via da Roncisvalle e dai cavalieri di Carlo Magno, che in quella circostanza, dopo aver fallito l'assedio di Saragozza, perdono gloriosamente la vita dando il via al ciclo di storie che li riguardano e che, dopo la prima crociata, diventerà la Chanson de Roland. Tradizione orale, le diverse versioni regionali che ingrossano il complicato corpus di gesta eroiche arrivano a noi attraverso l'Orlando innamorato di Boiardo e poi l'Orlando furioso, di cui, il nostro autore contemporaneo cerca di trattare la trama senza perderne il senso del meraviglioso, l'intreccio continuo delle diverse storie, i personaggi eccessivi e ammantati di magia che uniscono forza e sortilegi, intelligenza e spade, destrieri, alleati magici, duelli cavallereschi e insane follie; e trasmettendo quell'imperdibile velato senso di distacco e di ironia che accompagna le avventure e le disavventure di Orlando, che perde la ragione e che la ritroverà, grazie ad Astolfo, in una boccetta, di Angelica, causa di tutto e perenne fuggitiva, di Rinaldo, Bradamante, Rodomonte, Ruggero e così seguitando.
Meritoria questa impresa, destinata ad allargare gli orizzonti di giovani lettori e lettrici con una certa esperienza di lettura, perché perdersi nel mare ariostesco è facile; cavalieri maghi e magie, donzelle e meravigliose donne in armi vengono da lontano e hanno ancora molto da raccontare: per esempio ci raccontano come nella vita si rimescolino le carte, come gli incontri si sciolgano per poi ricomporsi e l'amore trasmuti in disamore; e l'amore soprattutto sia ciò che più di ogni altra cosa governi il destino delle persone.


Destinati a lettori e lettrici un po' più piccoli, dai sette anni, la collana che propone Lapis, Storie nelle Storie, simili come impostazione ai Classicini delle Edizioni E.Elle; in questi due primi libretti si estrapolano dal generoso corpus ariostesco due personaggi, seguendone le sorti: quindi, abbiamo Astolfo, cavaliere curioso e Angelica, principessa combina-guai. I coraggiosi autori sono Sara Marconi per i testi e Simone Frasca per le illustrazioni. Qui inevitabilmente si perdono gli artifici letterari e la ricchezza dell'intreccio dell'originale, ma è anche vero che forse questo è l'unico modo per raccontare una parte così importante del nostro patrimonio letterario a bambini e bambine ai loro esordi nella lettura.


Per i più esperti non posso che tornare a suggerire la versione per ragazzi della lettura di Calvino dell'Orlando furioso, meritoriamente ristampata nella collana degli Oscar junior e già proposta qui.

Eleonora

Orlando furioso e innamorato”, I. Fei e R. Petruccioli, La Nuova Frontiera junior 2014
Astolfo, cavaliere curioso”, S. Marconi e S. Frasca, Lapis 2014
Angelica, principessa combina-guai”, S. Marconi e S. Frasca, Lapis 2014




2 commenti:

  1. Molto interessante! Scusa se ne approfitto ma sto cercando qualcosa del genere sull'Iliade e Odissea, qualche suggerimento?
    Grazie Silvia

    RispondiElimina
  2. Dell'Odissea esiste la versione raccontata da Giovanni Nucci, titolo "Il mare colore del vino" e quella stampata recentemente da Lapis; dell'Iliade e dell'Odissea esiste la bella riduzione illustrata da Pommaux, pubblicata in Italia da Babalibri. Grazie dell'attenzione con cui ci segui. Eleonora

    RispondiElimina