sabato 4 luglio 2015


BISCOTTI AL LIMONE

Alle volte ritornano! Da noi va così....
Quando Margherita era piccola, Enrico, il professore, aveva trovato una buona ricetta di una stranissima torta al limone, una sorta di crostata ricoperta da una meringata al limone, che preparava con una certa costanza, ovvero ogni fine settimana. Poi non si sa come, né perché da un giorno all'altro questa tortina è sparita dalla nostra tavola, dalla nostra mente e, semplicemente, ha cessato di esistere. Cancellata. Tuttavia, l'altro giorno, leggendo una ricetta di biscotti al limone della tradizione americana (la fonte ispiratrice è di nuovo la mia app delle sette di sera, Piccole ricette), la vecchia tortina è tornata a vivere, nella nostra mente, sulla nostra tavola, sotto forma di biscotti. Ha cambiato leggermente aspetto, ovvero da tonda che era è diventata quadrata, ma sostanzialmente il sapore è lo stesso: un misto di burroso e friabile che si mischia con l'aspro e soffice della farcitura. Buonissima, come ai vecchi tempi.




Ingredienti:
100 gr di farina di riso (o farina 00)
30 gr di zucchero a velo
30 gr di mandorle tritate finissime
85 gr di burro a temperatura ambiente
2 uova
15 gr di amido di mais
75 ml di succo di limone
la scorza grattugiata del limone
40 ml di latte
sale

Mischiate in una ciotola la farina, le mandorle, lo zucchero e un pizzico di sale con il burro morbido e vi verrà una sorta di frolla senza uova. Stendetela su una teglia quadrangolare di circa 20 cm di lato precedentemente ricoperta di carta forno, facendo in modo di creare un bordo che sale per circa un centimetro. Mettetela in frigo per una mezz'ora quindi ricopritela di carta forno e di ceci o fagioli secchi: insomma fate la cottura in bianco per cuocerla a 180° per 10 minuti. Quindi completate la cottura per altri 10 minuti, dopo aver tolto carta forno superiore e ceci. A questo punto, mentre la base si raffredda, preparate la crema. Montate con le fruste elettriche le uova con lo zucchero fino ad ottenere una spuma chiara e soffice, quindi aggiungete delicatamente l'amido di mais, la scorza di limone, il succo e il latte e un pizzico di sale. Se la base è tiepida versate la crema a ricoprirla, facendo attenzione che non superi il bordo di un centimetro che ha la funzione di contenere il liquido. Infornatela di nuovo e fatela cuocere per almeno 25 minuti finché la crema non diventa marroncina e si solidifica. Quando è fredda, mettetela in frigo per almeno un'ora in modo che la crema si rassodi ben bene quindi tagliatela a strisce di due tre centimetri di larghezza e cinque o sei di lunghezza per ottenere dei biscotti rettangolari. E in ultimo zucchero a velo per decorarla.
I biscotti, se dovessero durare più di un giorno, vanno conservati in frigorifero in modo che la crema non degeneri, anzi continui a rassodarsi...

Carla

1 commento:

  1. I biscotti al limone sono buonissimi in qualunque stagione.

    RispondiElimina