martedì 24 novembre 2015

FUORI DAL GUSCIO (libri giovani che cresceranno)


 A CONTARE QUEL CHE RESTA


Sicuramente ricordate il bell'illustrato di Anthony Browne Un gorilla. Un libro per contare, di cui ho parlato qui. A prima vista Animali selvaggi. Ritratti di animali a rischio d'estinzione, con i testi di Katie Corton e le belle immagini di Stephen Walton, sembra seguire lo stesso percorso, ovvero proporre un raffinato libro per contare, che enumera la prima decina, illustrandola con le immagini di animali selvaggi. Invece, come spiega nella sua introduzione Virginia McKenna, fondatrice della Born Free Foundation, la numerazione vuole indicare, per fortuna solo metaforicamente, quel che resta dell'immenso patrimonio faunistico che solo un secolo fa arricchiva il nostro pianeta.


E se anche non siamo ancora costretti a contare i leoni, o le zebre, sulle dita di una mano, il concetto è chiaro: la distruzione degli habitat, la caccia indiscriminata e il commercio illegale indicano un percorso che se lasciato a se stesso non può che portare molte specie al limite dell'estinzione.


Il messaggio è decisamente forte: e se ci fossero rimasti rimasti solo due gorilla o solo sette lupi etiopi o tre tigri...La sua efficacia è data anche dal lavoro di Stephen Walton, un artista autodidatta, dalla rapida carriera, che alterna disegno e fotografia, soprattutto di tipo naturalistico; è un vero virtuoso del carboncino, come si vede da questo video Walton realizza una galleria di ritratti, tutti molto accurati e realistici, che non concedono niente all'umanizzazione o alla descrizione più vasta degli ambienti; niente colore, solo una bellissima gamma di grigi per individuare quel soggetto, con le sue grinze, le cicatrici, le strisce diverse una dall'altra, dimostrando che ciascuno di questi animali è di per sé unico, irripetibile. E se è unico il singolo animale, cosa si può dire di una specie che rischia di scomparire?


L'intento degli autori è chiaro: sottolineare come ci siano scelte necessarie, non procrastinabili, per preservare preziosi habitat naturali e le popolazioni animali che li abitano. Non a caso i proventi del libro sono destinati alla Born Free Foundation, che come altre fondazioni e associazioni internazionali assolve il compito di sostituirsi alle politiche dei governi locali e alle difficoltà di prendere decisioni globali in un mondo più che mai frammentato e diviso. E tragicamente pervaso da guerre e conflitti, che sembrano voler cancellare qualsiasi speranza di futuro.


La sequenza di immagini è certamente efficace e se si vuole approfondire lo stato delle diverse specie, c'è un'appendice in fondo al libro che documenta le effettive condizioni di quelle rappresentate nelle immagini; sono anche presenti link relativi alle diverse organizzazioni internazionali che si occupano di salvaguardia dell'ambiente, tutto per cercare di coinvolgere i più giovani in un approccio più consapevole al mondo degli animali e della natura in generale.
Adatto per i giovani naturalisti, dai sette anni in poi, ma anche ai giovani artisti, che vogliano saperne di più del disegno e delle sue molteplici espressioni.



Eleonora

“Animali Selvaggi. Ritratti di animali a rischio di estinzione”, K. Cotton e S. Walton, La Margherita 2015


2 commenti:

  1. Che immagine meravigliosa quest'ultima! E anche le altre ovviamente.

    RispondiElimina
  2. Si, devo dire, Walton è un grande disegnatore e quest'ultima immagine dice più di tante parole. Grazie per la tua attenzione. Eleonora

    RispondiElimina