venerdì 21 ottobre 2011


STRATI DI CIPOLLE PER IL CAMBIO DI STAGIONE

Oggi ho fatto il cambio di guardaroba, con una casa piccola non si può fare diversamente: ho abbandonato i miei sandali amati (già lunedì scorso Carla mi aveva fatto notare che non era più il caso di metterli) che sono finiti in una scatola sopra l’armadio. Ne sono scesi scarponcini con suola carrarmato, stivali e un fantastico paio di scarpe argento. In cucina è lo stesso: ho messo da parte melanzane e peperoni per iniziare a cucinare broccoli, porri, zucca e cipolle. In effetti, le cipolle non sono esclusive dell’autunno, si trovano tutto l’anno ma, in genere, mi ritrovo a cucinarle soprattutto in questo periodo. Quindi oggi: torta di cipolle!



Ingredienti per una teglia di 26 cm di diametro:
300 gr di ricotta alla quale mescolerete uno yogurt intero (se siete in Liguria, soprattutto se siete a Genova, usate la prescinseua che è una cagliata leggermente acidula senza aggiungere lo yogurt)
400 gr di cipolle
300 gr di porri
20 gr di funghi porcini secchi
4 cucchiai di parmigiano reggiano
400 gr di farina
olio extra vergine di oliva
acqua tiepida
sale

Mettete a bagno i funghi in una ciotola di acqua fredda.
Impastate la farina con tre cucchiai di olio e tanta acqua tiepida quanto sarà necessaria per ottenere un impasto elastico che non si appiccica alle dita. Lavoratelo per 10 min e lasciatelo riposare per almeno tre ore (se lo lasciate di più non succede nulla) avvolto in un panno umido.
Tagliate a fette sottili le cipolle e i porri. Metteteli in una padella dove avrete fatto scaldare un filo di olio. Unite i funghi strizzati e tritati.
Fate cuocere per 30 min. Se è necessario aggiungere dell’acqua, usate quella dell’ammollo dei funghi. A fine cottura aggiungete il sale e fate raffreddare.
Unite lo yogurt e il parmigiano alla ricotta.
Una volta raffreddate le cipolle mescolatevi il composto di formaggi.
Ora riprendete la pasta e dividetela in dieci palline. Spianate ogni pallina con il matterello così da farla diventare una sfoglia sottile. Ma non basta!
Sollevatela e mettetela sul dorso delle mani chiuse a pugno in modo da tirarla piano piano con le nocche. Sembra difficile ma non lo è. Anzi è molto piacevole vedere la sfoglia che diventa sempre più trasparente.
Stendete la prima sfoglia sulla teglia, spennellate con pochissimo olio e sovrapponete un’altra sfoglia sino ad arrivare a sette (ovviamente ungendo tra una e l’altra).
Mettete il ripieno, livellatelo bene e quindi chiudete con le tre sfoglie rimaste. Arrotolate la pasta in eccesso così da formare il bordo.
Infornate a 180 °C per 40 minuti.

Lulli

2 commenti:

  1. il primo commento era molto bello ma se ne è andato in internet chissà dove...
    magari questo secondo arriva...
    spero valga il pensiero e il tentativo...
    Piero
    :o)

    RispondiElimina
  2. Stuzzicante ,questa torta di cipolle !
    Non vedo l'ora di provarla ..

    Pino

    RispondiElimina