venerdì 26 giugno 2015

LA BORSETTA DELLA SIRENA (libri per incantare)


QUEL GRAN GENIO DI TALLEC

Chi cosa chi, Olivier Tallec (trad. Chiara Stancati)
Lapis Edizioni 2015


ILLUSTRATI PER PICCOLI (dai 4 anni)

"Chi non ha dormito abbastanza?
Chi ha giocato con il gatto?
Chi ha dimenticato il costume da bagno?
Chi fa uno scherzo stupido?"

Sarà stata l'alce sconsolata con il suo peluche rosso, oppure il rinoceronte in tutina che guarda con aria perplessa, oppure la bambina compita dallo sguardo esterrefatto, oppure il castoro sornione, o la renna malinconica in canottiera, oppure il bambino guerriero, o quell'orsetto blu....


E chi ha giocato con il gatto? L'ornitorinco con la maschera da sub? O il procione con la bandierina, o il cane dal grande naso e dal grande pompon sul cappello? Non è stato di certo il bambino con il grande cane pigro e nemmeno il bambino con la gran testa di ricci, o il biondino che lo segue. Oppure a giocare con il gatto è stata l'orsetta ballerina sulle punte o la papera ingrugnita o forse è stata quella bambina spettinata con braccia e viso pieni di di graffi?

Ecco, questo libro funziona così: una dozzina di domande a scelta multipla e quest'ultima, trattandosi di un albo, non è scritta ma disegnata. Dopo ogni domanda appare una carrellata di otto/dieci piccoli personaggi che scorrono come su un nastro, ritratti secondo otto/dieci atteggiamenti diversi.
Geniale! D'altronde è Tallec.
Ad ogni giro di pagina compare una diversa domanda che ha un tono piano, direi quotidiano, ma che prevede una risposta divertente, che porta in sé un quid di 'frizzante'.
Provo a spiegare: la semplice domanda 'chi ha dimenticato il costume da bagno?' genera immediatamente un potenziale divertimento nel cercare la risposta, perché ci si può facilmente immaginare che chi ha dimenticato il costume da bagno sarà quanto meno in una situazione di imbarazzo: si vergognerà? sarà in mutande? lo stesso potrebbe valere per domande come 'chi è innamorato?'. È immediato che la parola innamorato genera un brividino di scabrosità nell'osservatore. Chi è innamorato sarà rosso? Goffo? Sulla luna?


Il divertimento si rinnova a ogni domanda che ha il suo 'scoppio' di divertimento nella risposta. Penso a domande come 'chi ha giocato con il gatto?' oppure 'chi si è fatto male?' che di per sé implicano una risposta che prevede una défaillance di qualcuno. E la défaillance fa ridere. Come fa ridere la monelleria che si nasconde dietro domande come 'chi fa uno scherzo stupido?' o 'chi ha mangiato tutta la marmellata?' A queste si alternano domande più generali, ma mai banali, che acquistano il loro valore aggiunto in impercettibili ma efficaci sottigliezze lessicali. Penso a una domanda come 'chi ha tanta tanta paura? che poteva anche forse suonare banale se non ci fosse stato il raddoppio dell'aggettivo.
Questo è quanto riguardo al valore che questo libro ha nella sua parte scritta, ma il meglio arriva, ovviamente nella parte illustrata, quella che attiene alle risposte.



Qui arriva il vero divertimento preannunciato dalle domande. In questa sorta di pinacoteca di personaggi umani e animali, data dall'assenza di dialogo tra loro, su una pagina bianca si avvicendano i protagonisti, portatori di esilaranti espressioni e posture: orsetti che ostentano, fortunati loro, il loro bel costume da bagno a righe, procioni che suonano il basso elettrico come se fossero su un palco, conigli miopi e molti, moltissimi, bambini e bambine, sempre molto seri e compresi nella attività che li ritrae, sia che danzino sia che portino fuori il cane. Come già nei testi, anche nel disegno colpisce il talento di Tallec di creare valore aggiunto all'immagine, attraverso impercettibili dettagli. Ed è proprio nel piccolo particolare che Tallec nasconde le risposte che, nonostante un buon occhio allenato, non sono mai immediate, ma piuttosto arrivano dopo qualche secondo. Forse accade anche perché l'occhio prima di trovare la soluzione si bea nello scorrere tutte le possibilità di scelta...


Il risultato finale è un libro intelligente nella sua semplicità, insolito per formato, perfetto per una lettura condivisa. Un libro imperdibile.


Carla

1 commento:

  1. Ciao Carla! Devo proprio dirti che ho portato questo libro ai miei bimbi a lezione di musica. Un grande successo, una curiosità incalzante nel cercare il personaggio e una voglia di imitare le espressioni che mi ha fatto continuare poi con una attività di Stop and Go (mi fermo - riparto in movimento) in cui i bambini si muovevano come il personaggio della risposta. Grazie per le tue recensioni sempre così dettagliate!

    RispondiElimina