sabato 27 agosto 2011

CUCINA NAPOLETANA


I SARTUNCINI DI RISO IN BIANCO
(di Jeanne Carola Francesconi)

Come si accumulano in casa i libri di cucina? A me li hanno regalati per il matrimonio, per esempio Il cucchiaio d’argento, per il compleanno, per Natale, sono il ricordo della cucina di un paese straniero, perché gli amici sanno che ti piace cucinare.
Alcuni li ho comprati: ho passato interi pomeriggi a sfogliare libri di ricette in libreria e, a volte, li sfoglio anche durante la fila alla posta e poi prendo anche appunti. Alcuni hanno pagine incollate perché li ho usati troppo sul tavolo di lavoro, altri sono lì belli nuovi, intonsi, non hanno avuto successo, sono stata incantata dalle immagini ma il contenuto non era all’altezza.
La cucina napoletana, scritto da Jeanne Carola Francesconi nel 1965 (prima edizione seguita da molte altre), me lo regalò Marco nel 1998. E’ uno dei miei libri di riferimento per la chiarezza delle spiegazioni e per le notazioni storiche che precedono le ricette fondamentali.
Una delle preparazioni che realizzo più frequentemente sono i piccoli sartù di riso in bianco perché il ripieno può variare a seconda delle stagioni. L’autrice li riempie con prosciutto e piselli ma, in estate, il ripieno che mi piace di più sono i fiori di zucca. In inverno uso i porri, il broccolo romanesco, i carciofi, la zucca, gli asparagi.



Ecco la ricetta originale con la mia variante di ripieno:

per 6 persone:

500 gr di riso
100 gr di burro
sale
pepe
1 ciuffo di prezzemolo
1 uovo più un tuorlo
3 cucchiai di parmigiano
6 fiori di zucca
250 gr di mozzarella di bufala
6 filetti di acciuga
pangrattato

Mettete in una pentola il riso, l’acqua fredda, 100 gr di burro, sale e pepe. Coprite il recipiente e fate bollire esattamente 15 min senza rigirare e senza scoprire. A cottura ultimata aggiungete il prezzemolo tritato sottile e, quando non sarà più bollente, l’uovo e il parmigiano mescolando bene tutto.
Pulite i fiori di zucca eliminando il pistillo; fate a cubetti la mozzarella.
Ungete di burro sei forme da timballetti (9 cm di diametro e 7 cm di altezza); spolverizzatele di pangrattato, mettete in ognuna del riso lasciando nel mezzo un buco che riempirete con il fiore di zucca all’interno del quale avrete messo cubetti di mozzarella e un filetto di acciuga. Ricoprite con altro riso; pareggiate, cospargete di altro pangrattato e rifinite con un fiocchetto di burro.
Fate crostare in forno caldo (180°). Tempo di cottura: da 15 a 20 minuti:
Lasciate raffreddare per cinque minuti; sformate e servite.
Lulli

5 commenti:

  1. Divini! Li devo assolutamente provare!

    Seguo "silenziosamente" questo blog da diverso tempo, perché sono un'appassionata di letteratura per l'infanzia e illustrazione. E' venuto il momento di lasciarvi un saluto ;-)

    RispondiElimina
  2. Hai ragione. Penso anch'io che siano strepitosi. lulli quando li cucina per altri lascia sempre dietro di sé una scia di ammiratori che si leccano i baffi...
    Grazie per essere una nostra seguace. Apprezziamo il silenzio, ma ci piacerebbe anche un po' di cicaleccio sui libri di cui scriviamo. Se hai voglia, diffondi anche nel tuo bel blog la nostra ancora implume esistenza.
    c

    RispondiElimina
  3. Lo farò volentieri!
    In realtà mi sono già permessa di segnalare il vostro ultimo post sulla mia pagina fb, perché il libro m'incuriosisce (e ho molto amato "Il catalogo dei genitori").

    Potreste (la butto lì) creare un semplice banner, in modo da essere "ospitate" su altri blog e rendervi, così, più visibili :-)

    A presto! Grazie!

    RispondiElimina
  4. partecipa a questo contest che termina a fine gennaio https://plus.google.com/u/0/events/c3brri4mruqs88cf5d66ui6c260
    ANCHE SU BLOGGER http://letturesenzatempo.blogspot.it/p/blog-page_30.html

    ASPETTO TUOI CONTRIBUTI MA ANCHE QUESTA TUA RICETTA I SARTUNCINI DI RISO IN BIANCO VA BENISSIMO ALlO SCOPO
    CHE NE DICI? SE MI DAI L'OK LA INSERISCO IN UN POST CON RIFERIMENTI ALLA TUA BELLA IDEA E RICETTA
    SIMONETTA

    CONTATTAMI @ EMAIL simoeffe76@gmail.com

    BUON NATALE
    SIMONETTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giro la richiesta a lulli che è l'autrice del post!

      Elimina