domenica 29 giugno 2014


TRE ANNI DI NOTEVOLE PORTATA

Sono passati tre anni di Lettura candita...
Ho scritto in maniera intermittente: prima pensavo di mettere insieme un post soltanto se nasceva da un ricordo o da un accadimento che incidentalmente riguarda il cibo. Non mi andava di scrivere tutte le settimane la ricetta della settimana. C’è stato un lungo intervallo durante il quale mi sembrava che non avesse più un significato, anche perché l’interazione con chi legge non esiste, nonostante Carla mi dica che ci siete e leggete.
Poi, da l’anno scorso il blog è diventato un esercizio di cucina, ho scritto con regolarità perché mi aiuta a provare ogni settimana (o quasi) un piatto nuovo. E soprattutto la fotografia è diventata la parte più divertente del mettere insieme il post. La costruzione dell’inquadratura mi impegna e mette in moto la mia fantasia anche se quasi mai i risultati mi soddisfano.



La proposta di oggi è molto semplice: una torta salata con le zucchine romanesche (quelle con il fiore, piccole e di colore verde chiaro che maturano in estate).

Ingredienti:

per la pasta brisée:

250 gr di farina (io uso quella tipo 0)
125 gr di burro
mezzo bicchiere di acqua molto fredda
un pizzico di sale

per il ripieno:

800 gr di zucchine
1 grossa cipolla rossa di Tropea
2 uova
250 gr di panna
50 gr di parmigiano
olio extra vergine di oliva
sale

Preparate la pasta mettendo in una ciotola la farina con il burro morbido tagliato a cubetti. Con le mani uniteli facendo tante briciole. Unite il sale e fate una buchetta al centro dello sbriciolamento dove mettere l’acqua freddissima. Lavorate il tutto velocemente con la punta delle dita fino a ottenere una palla che infarinerete. Ricopritela di pellicola trasparente e mettetela in frigo per almeno un paio di ore. Se la fate la sera prima è ancora meglio.

Con la mandolina tagliate a rondelle sottili le zucchine. Affettate la cipolla.
In una padella mettete la cipolla e fatela stufare con un paio di cucchiai di olio. Se necessario aggiungete un po’ di acqua. Aggiungete le zucchine e fatele cuocere per una quarto d’ora senza girarle molto in maniera che le rondelle non si disfino. Una volta cotte, fatele raffreddare e poi mettete da parte parecchie rondelle per la decorazione.
Sbattete le uova con la panna, unite le zucchine, il sale e il parmigiano.
Foderate una tortiere di 24 cm di diametro con la pasta brisée stesa sottilmente con il matterello.
Versate il composto e decorate la superficie con le rondelle.
Infornate a 190°C per 40 minuti.

Lulli

2 commenti:

  1. Cara Lulli, noi lettori esistiamo, è come esistiamo! Forse siamo silenziosi, come me, ma oggi ho preso coraggio per dirti grazie!!! Grazie per offrirci la tua arte culinaria, le tue alchimie, le tue ricette, le tue portate così generose! Tutte le volte che leggo avidamente una recensione mi faccio ammaliare dai profumi che si infiltrano tra le pagine dei libri recensiti, ancora un grazie ! da una lettrice silenziosa
    Lina campus

    RispondiElimina
  2. Cara Lina,
    è importante sapere che dall'altra parte qualcuno legge e lo fa con piacere. Non mi piacciono i soliloqui, ma neanche i commenti esaltati che si leggono in alcuni blog di cucina. Mi piace lo scambio di saperi e di sapori che contribuiscono ad alimentare l'entusiasmo per la scrittura.
    Grazie Lina per essere uscita dal silenzio a nome di tutte noi!
    Lulli

    RispondiElimina